Larga la strada stretta è la via, dite la vostra che io dico la mia

Non verificare la fonte è una delle cause di diffusione di false informazioni.

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Alcuni clienti di UCI Cinemas ci hanno segnalato di aver ricevuto una mail con oggetto “Biglietti omaggio per una proiezione a tua scelta”.

Attenzione, SI TRATTA DI UN MESSAGGIO FALSO E NON INVIATO DA UCI CINEMAS.

Si consiglia di cancellare la mail e assolutamente non cliccare il link presente al suo interno.

Uci Cinemas sta verificando l’accaduto e probabilmente procederà con le opportune denunce alle autorità competenti.

Chi ha ricevuto questa mail può segnalarla nel gruppo linkedin ( http://www.linkedin.com/groups/8494075 ) o qui sul blog.

E’ bene comunicare ai dipendenti che lavorano in azienda di questa truffa con estorsione che si sta perpetrando ai danni di persone e aziende. Alla casella mail aziendale arriva una mail con allegato un file con estensione .doc (come i file di Word) e nome “ft.” e un numero (come se fosse una fattura). La mail assomiglia a quella di un’azienda fornitrice di un servizio che invia normale fattura. Il file invece è un virus. Con molta probabilità aprendo l’allegato un virus bloccherà i dati sul PC e si verrà costretti a pagare un riscatto per avere il codice per sbloccare i propri dati.

Ecco un esempio di mail arrivata in azienda: Leggi il seguito di questo post »

Grazie ad una nostra lettrice (grazie Giada) vi segnaliamo un altro furto d’identità per truffare chi sta cercando di vendere online un proprio oggetto. La carta d’identità francese potrebbe essere stata falsificata o rubata a  GONSALES PATRICIA.

Ecco la mail e il documento con cui il truffatore ha cercato di farsi spedire l’oggetto in vendita garantendo un pagamento che non ha effettuato:

Leggi il seguito di questo post »

Ecco la nuova mail di fishing (o phishing) per AGOS, con questa e-mail i truffatori cercano di portare chi la riceve su una pagina web fraudolenta simile ad una pagina del sito della banca affinché il malcapitato lasci tutti i dati sensibili del proprio conto corrente per poi derubarlo.

Ecco la mail:

 

Leggi il seguito di questo post »

Una mail di fishing veramente ben fatta per i correntisti di ING DIRECT – CONTO ARANCIO, legandola al marchio AGIP. Si sa, in Italia siamo tutti automobilisti e un buono benzina AGIP può convincerti a fare movimenti sul tuo conto. Questa la scusa utilizzata per far cliccare sulla mail tipo phishing (o fishing). Solito metodo, ovvero seguire un link che porta sulla pagina fraudolenta in cui lo stesso malcapitato inserirà i propri dati sensibili che verranno poi utilizzati dai truffatori per entrare realmente sul conto arancio (ing direct) del malcapitato e svuotargli il conto.

Ecco la mail, ma questa volta in fondo riportiamo anche le schermate usate per tale truffa una volta seguito il link:

Leggi il seguito di questo post »

Riportiamo una truffa perpetuata via mail alle amministrazioni delle aziende. In questo tentativo di phishing (o fishing) l’impiegato riceve una mail con indicata una fattura che l’azienda non avrebbe ancora saldato, per una generica sostituzione. Ovviamente l’azienda che avrebbe emesso tale fattura è inesistente e il link, virulento, indicato nella mail, porta a una pagina dove inserire i dati della carta di credito per il furto di denaro e dati.

Ecco la mail:

Leggi il seguito di questo post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: